Ryanair sceglie nuovi aerei meno rumorosi e meno inquinanti

L’aeroporto “Il Caravaggio” di Bergamo, meglio noto come aeroporto di Orio al Serio, rappresenta una vera e propria “colonna” per quel che riguarda la compagnia aerea Ryanair.

Per la low cost irlandese, infatti, l’aeroporto bergamasco è il principale d’Europa, nonché il secondo più importante a livello mondiale, e non c’è alcun dubbio sul fatto che Ryanair abbia avuto il merito di rendere i collegamenti da e per l’Italia molto più numerosi e variegati.

Chi vive nei pressi dell’aeroporto di Orio al Serio deve purtroppo fare i conti con l’inquinamento acustico prodotto dai tantissimi aerei che partono ed atterrano tutti i giorni, ma è in arrivo una buona notizia.

Nel prossimo autunno, infatti, arriveranno al “Caravaggio” i primi 5 Boeing 737 Max 200, dei velivoli che la compagnia ha acquistato in grandi quantità, ben 210 pezzi, per rinnovare la propria flotta.

La principale peculiarità di questi nuovi velivoli di cui Ryanair ha scelto di dotarsi, prevedendo peraltro un investimento davvero notevole pari a 22 miliardi di euro, corrisponde al fatto che essi assicurano una rumorosità ridotta ben del 40% rispetto ai velivoli attualmente impiegati.

Non solo: i nuovi aerei di Ryanair sono meno inquinanti, producendo delle emissioni inferiori del 16%, riducono del 18% i consumi di carburante ed abbassano in modo significativo i complessivi costi operativi.

Non dev’essere considerato un dettaglio, inoltre, il fatto che su un Boeing 737 Max 200 si possano accomodare 8 passeggeri in più: questo che sembra essere un mero dettaglio è in realtà assai significativo per la compagnia, dal momento che le consentirà di guadagnare circa 72.000 euro annui in più per singolo velivolo.

Nell’annunciare questa novità, la quale appunto avrà risvolti positivi non solo per la compagnia aerea in questione, ma anche per chi vive nei pressi dello scalo bergamasco, lo chief operation officer di Ryanair David O’Brien ha comunicato che verranno attivati nuovi collegamenti diretti da e per lo scalo bergamasco, ovvero quelli per Agadir, Marsiglia, Brema, Goteborg Landvetter, Katowice, Londra Southend, Lappeenranta, Sofia e Santander.

Ryanair, dunque, sembra fermamente intenzionata a confermare l’assoluta importanza dello scalo bergamasco.