Traguardo per i motori Pratt & Whitney

Raggiunto il traguardo di 50000 motori PT6 prodotti per Pratt & Whitney

La celebre industria aerospaziale statunitense Pratt & Whitney ha annunciato di aver completato la produzione dell’esemplare n. 50.000 del PT6 turboprop engine.

Attualmente, l’azienda è impegnata nella produzione del nuovo modello PT6 E-Series, il quale equipaggia il Pilatus PC-12 NGX, e sta quindi dando continuità alla storia di questo motore che rappresenta un autentico punto di riferimento da oltre cinquant’anni.

Il motore PT6 nella storia

Irene Makris, vice president, sales and marketing di Pratt & Whitney, ha messo in evidenza il fatto che questo prodotto sia ormai una sorta di istituzione, e la possibilità di installarlo su 130 diverse applicazioni lo rende la scelta ottimale per esigenze disparate.

Emblematico è, d’altronde, il fatto che questo motore possa vantare complessivamente più di 410 milioni di ore di volo, si tratta quindi di un modello che fa rima con affidabilità nel modo più assoluto.

La produzione dell’esemplare n. 50.000 vuol dunque essere un’occasione non solo per celebrare quest’iconico motore, ma anche per rivolgere un ringraziamento a tutti i dipendenti di Pratt & Whitney che svolgono impeccabilmente il loro lavoro, costantemente rivolti verso il perfezionamento del prodotto.

Il nuovo modello PT6 E-Series

Nicholas Kanellias, vice-president, general aviation di Pratt & Whitney, nelle sue dichiarazioni si è soffermato invece sul nuovo modello di PT6, ovvero PT6 E-Series, motore che ha rappresentato senz’altro una miglioria rispetto alle varianti precedenti e che ha portato a un livello più completo di copertura per la manutenzione del motore.