La cosiddetta realtà aumentata potrebbe tornare molto utile per i piloti, e potrebbe presto divenire preziosissima per migliorare la sicurezza dei voli effettuati in condizioni climatiche avverse, oppure con visibilità scarsa.

Sono particolarmente esposti a tali rischi soprattutto gli elicotteri di soccorso: i piloti che svolgono questo lavoro sono infatti chiamati in molte circostanze a muoversi in condizioni altamente rischiose, tanto da rendere necessari degli aiuti specifici.

I ricercatori della Technische Universitat Munchen (TUM) hanno sviluppato, a tal riguardo, uno speciale display da montare sul casco, il quale consente appunto al pilota di poter integrare la propria visuale con la cosiddetta realtà aumentata.

Questo nuovo dispositivo si propone come soluzione ideale per tutti i casi in cui la visibilità si rivela particolarmente ridotta: grazie alla realtà aumentata, infatti, consente al pilota di poter intuire i contorni di edifici, montagne e qualsiasi altro ostacolo.

Per verificare se le informazioni che è in grado di rilevare questo dispositivo sono realmente utili per il pilota, la Technische Universitat Munchen ha sottoposto a degli appositi test alcuni piloti, tramite delle simulazioni.

Nello specifico si è fatto riferimento a un campione di 16 piloti professionisti, e quanto emerso si è rivelato incoraggiante: non solo l’utilizzo di questo dispositivo è stato utile dal punto di vista della sicurezza, ma anche il livello di stress si è abbassato.

Prima che questa tecnologia possa iniziare ad essere utile nella quotidianità dei piloti, ad ogni modo, potrebbe passare del tempo: nello specifico, questi display di realtà aumentata dovranno essere adeguatamente testati in elicotteri di ricerca.

Quel che è certo, ad ogni modo, è che l’interesse verso questa tecnologia è massimo, e potrebbe davvero rappresentare una frontiera preziosa per la sicurezza dei voli.