Innovazione KLM per il taxiing

La compagnia aerea KLM ha sperimentato delle innovative modalità di rullaggio degli aerei, improntate alla sostenibilità.

Il nuovo Taxibot di KLM

Nello specifico, KLM sta sperimentando l’utilizzo di Taxibot, uno speciale pushback truck che, a differenza di quelli tradizionali, è autorizzato a rimorchiare gli aeromobili quasi fin dall’inizio della pista, e ciò consente di movimentare i velivoli senza che quest’ultimi debbano necessariamente accendere i motori.

Pushback truck all’insegna del rispetto dell’ambiente

Jeroen Jaartsveld, project manager di KLM, ha dichiarato che la compagnia sta attualmente cercando di quantificare quante emissioni di CO2 può garantire l’utilizzo di Taxibot, ad ogni modo le previsioni sono davvero considerevoli: si stima infatti che l’impiego di questo speciale pushback truck sia in grado di ridurre il consumo di carburante nelle operazioni di taxiing dal 50% all’85%.

È dunque evidente che questa soluzione meriti di essere valorizzata a dovere, sia per ragioni economiche, la compagnia aeree potrebbero infatti ridurre non poco le spese per i carburanti, sia nell’ottica dell’ecosostenibilità; le prove ad oggi condotte presso l’aeroporto Schiphol di Amsterdam sono state molto incoraggianti.