aereo drone in volo

Quali responsabilità legali deriverebbero dall’impatto tra un aereo ed un drone?

Negli scorsi giorni si è parlato molto spesso di uno specifico studio condotto dall’Università di Dayton e relativo appunto alle conseguenze di un impatto tra un aeromobile e un drone.

DJI, uno dei più importanti colossi per quel che riguarda la produzione di droni, ha avuto pesanti critiche nei confronti di questa ricerca, tuttavia la questione non può che essere interessante: di chi sarebbe la responsabilità di un episodio del genere?

In Italia, così come in molte altre parti del mondo, la giurisprudenza è piuttosto lacunosa a tal riguardo, trattandosi di fattispecie estremamente moderne e che, per fortuna, ad oggi si sono verificate in modo piuttosto raro.

Come si può ben immaginare l’eventualità che possa verificarsi un “drone strike” è limitata ai momenti in cui l’aereo decolla o atterra: è solo in simili frangenti, infatti, che l’altezza di volo degli aerei può coincidere con quella dei droni.

Nei vari casi di drone strike verificatisi in Italia e nel resto del mondo, gli iter giuridici hanno portato ha conclusioni molto diverse, segno evidente del fatto che mancano ancora delle normative organiche a cui far riferimento.

In un episodio verificatosi a Genova, ad esempio, erano state condannate in primo grado sia ENAV che l’Aeroporto di Genova affinché risarcissero la compagnia aerea incappata nell’incidente, dopodiché l’evento è stato archiviato come “caso fortuito”.

Per quel che concerne casi simili, dunque, è verosimile aspettarsi delle novità sul piano legale che disciplinino in modo più chiaro le responsabilità giuridiche correlate a questo tipo di incidenti.