Il gigante Airbus A380 fuori produzione

È ormai giunto il momento del commiato per quello che viene definito “il gigante dei cieli”, ovvero Airbus A380.

Questa notizia, in realtà, era già piuttosto attesa: questa nota industria aeronautica sembrava già orientata a tralasciare gradualmente questo suo modello, il quale tuttavia era stato tenuto ancora “in vita” da un’importante commessa da parte di Emirates.

La compagnia degli Emirati Arabi ha tuttavia fatto dietrofront, riducendo il numero di A380 richiesti, e così il Airbus è giunta alla decisione di far uscire definitivamente della produzione questo modello che ha riscosso un grandissimo successo durante la sua lunga storia.

L’uscita di scena di Airbus A380 rispecchia i cambiamenti che hanno riguardato il settore aeronautico negli ultimi anni: oggi le normative sono cambiate in modo importante rispetto al passato, di conseguenza le varie compagnie tendono a orientarsi verso velivoli dalle dimensioni più contenute.

Sicuramente Airbus A380 saprebbe rivelarsi ancora oggi un ottimo aereo, nonché efficiente per quel che riguarda il rapporto tra carburante e numero di passeggeri trasportabili, ma come si diceva per le compagnie è più conveniente scegliere modelli più piccoli.

Le ragioni di questo trend possono essere individuate in dei costi di gestione più ridotti, certamente, ma anche nel fatto che oggi è molto più frequente che le compagnie debbano servire un numero limitato di clienti per singolo volo.

Il successo delle compagnie più moderne, come le varie low cost divenute ormai un’icona, è legato anche alla loro capacità di valorizzare i piccoli hub, e sembra essere questa la chiave per avere successo in questo settore.

Va peraltro detto che oggi le compagnie possono effettuare decolli e atterraggi più frequenti rispetto al passato, e anche questa è un’ulteriore ragione per cui è verosimile immaginare che “giganti” come l’Airbus A380 si vedranno sempre meno.