Come diventare pilota privato

Come si può diventare pilota privato di aerei? L’ottenimento di una licenza di questo tipo consente di guidare un aereo di proprietà o a noleggio, non si tratta dunque di un conseguimento finalizzato ad ambizioni professionali, ma è comunque un qualcosa di assai allettante e può comunque essere il trampolino di lancio per conseguire, in seguito, licenze più importanti.

Licenza di pilota privato: le scadenze

Anzitutto, è utile sottolineare che questa licenza non ha scadenza, e questo è un importante punto di forza, tuttavia bisogna mantenerla aggiornata effettuando una guida con un istruttore ogni due anni e registrando delle ore di volo se si vogliono trasportare dei passeggeri; in caso di lunga inattività dopo il conseguimento, invece, occorre un esame “di revisione” ad opera di un istruttore.

I requisiti per diventare pilota privato

I requisiti indispensabili previsti dall’ENAC, Ente Nazionale per L’aviazione Civile, sono i seguenti: almeno 17 anni di età e l’idoneità medica di classe 2, certificata dall’Istituto Medico Legale dell’Aeronautica Militare o da un ambulatorio della Sanità Marittima del Ministero della Salute. Se si intende conseguire l’abilitazione alla fonia inglese è necessario il certificato TEA livello 4 che confermi la padronanza dell’inglese

Come si consegue la licenza di pilota privato

È necessario un percorso di studio teorico presso una Scuola di Volo certificata o approvata ENAC, la cui frequenza ha un costo variabile. Al termine delle lezioni frontali e dello studio individuale si tiene un esame scritto che, ovviamente, dev’essere superato per poter conseguire la licenza.

Il corso teorico per la licenza PPL di Aeroclub Varese include 100 ore, con le materie: nozioni generali sugli aeromobili, regolamentazione aeronautica, prestazioni e pianificazioni, prestazioni umane e limitazioni, navigazione, meteorologia, procedure operative, principi del volo e comunicazioni.

Segue una fase pratica, in cui l’aspirante pilota conduce il velivolo affiancato da un istruttore: la quantità minima di ore di volo è di 35 a doppio comando, per la licenza PPL. Occorrono inoltre 10 ore da pilota in comando, di cui almeno 5 di navigazione VFR.

Le lezioni pratiche, di norma, prevedono sedute di 2 ore, e nelle medesime l’istruttore fa compiere all’allievo tutte le operazioni tipiche della conduzione del velivolo, quindi i check iniziali, decollo, atterraggio e via discorrendo.

Presso la Scuola di Volo di Aeroclub Varese vengono utilizzati in particolare i nostri velivoli di proprietà, come il Cessna 172 M/N e il Tecnam P2000JF. Completano l’addestramento i simulatori di volo Mechtronix e Alsim FNPT II.