Il noto brand Rolls-Royce ha presentato una novità che potrebbe rivelarsi davvero rivoluzionaria nel mondo dell’aviazione, e nulla esclude che potrebbe toccare, in un futuro non lontano, anche il settore automobilistico.

Si sa che ispezionare un motore non è mai cosa semplice, anzi per comprendere quali siano le motivazioni di un guasto è spesso necessario compiere delle complesse operazioni di smontaggio.

Proprio sulla base di tale consapevolezza Rolls-Royce ha presentato un’interessante innovazione: questa casa produttrice, collaborando con l’Università di Nottingham e con quella di Harvard, ha perfezionato infatti dei piccolissimi robot ideati appositamente per tale scopo.

Questi robot sono simili a degli insetti, non solo per dimensioni (la loro lunghezza è di appena 4,5 cm), ma anche per aspetto, e potrebbero appunto essere inseriti nel motore di un velivolo per monitorarne la condizione e per individuare tempestivamente eventuali danni.

Nello specifico, questi piccoli “insetti robotici” andrebbero liberati in dei propulsori a reazione attraverso una sonda flessibile, e grazie alle loro spiccate capacità tecnologiche potrebbero non solo individuare eventuali parti danneggiate, ma anche trasmettere delle immagini ad un operatore grazie a un’apposita telecamera integrata, rendendo le operazioni di analisi del motore ancor più efficienti.

Sicuramente analizzare il motore in questo modo assicura un risparmio di tempo e denaro davvero considerevole, per questa ragione tale innovazione si preannuncia davvero molto importante.