Delta Air Lines punta a rinnovare la sua flotta

Hanno interrotto la loro attività due velivoli assolutamente storici, ovvero gli MD-88 e gli MD-90.

Ultimo volto per gli MD-88 e gli MD-90

Delta Air Lines è attualmente l’ultima compagnia ad averli tra la propria flotta e proprio in tempi recenti ha annunciato di volerli “mandare in pensione”, di conseguenza il loro ultimo volo con la compagnia corrisponderà all’ultimo volo a livello globale.

Il “final scheduled flight” di entrambi i velivoli è avvenuto il 2 giugno, a seguito del quale sono stati condotti a Blytheville, nel Mississipi, dove potranno finalmente “riposare”.

I piani di innovazione di Delta Air Lines

Questo passaggio indica, ovviamente, il desiderio di Delta Air Lines di evolversi e di essere sempre più all’avanguardia, soprattutto in un periodo quale quello in corso, in cui l’emergenza sanitaria legata al COVID-19 richiede elevati livelli di flessibilità.

I due modelli nella storia

Tra questi due velivoli il più datato è l’MD-88, modello da 149 posti che fece il suo esordio nella flotta di Delta nel gennaio 1988, e nella sua storia si ricordano diversi momenti salienti quali l’impiego nelle Bahamas nell’ambito di una missione umanitaria per evacuare i residenti e per portare dei rifornimenti.

MD-90 fu lanciato successivamente e venne subito considerato una versione migliorata del “parente” MD-88, essendo più capiente e garantendo performance migliori a livello di consumi di carburante.

Anche la storia di MD-90 è costellata di momenti salienti di conseguenza l’uscita di scena di questi aerei è un momento che merita assolutamente di essere sottolineato.