Navigare su Internet nel mentre si è in volo diverrà presto un qualcosa di molto diffuso: è questo ciò che si prevede alla luce degli investimenti che le compagnie aeree stanno destinando per questo utile servizio.

Al momento le compagnie aeree che consentono ai propri passeggeri di navigare mentre sono in viaggio sono il 37% del totale, tuttavia si tratta di un servizio spesso per nulla impeccabile: in molte occasioni, infatti, i costi sono importanti, raggiungendo spesso i 9 euro l’ora, allo stesso tempo la qualità della navigazione è spesso piuttosto carente.

Come si diceva, tuttavia, gli investimenti delle compagnie stanno divenendo importanti, di conseguenza non è affatto assurdo immaginare che molto presto navigare mentre si è a bordo diverrà un qualcosa di estremamente comune, e che magari la connessione a Internet non prevedrà alcun costo ulteriore rispetto a quello del biglietto.

Molto presto, dunque, si potrebbe dire addio ai classici film proposti sul sedile frontale mentre l’aereo è in volo, e i passeggeri potranno godersi le pellicole preferite direttamente su smartphone e tablet.

Difficile sbilanciarsi su quando potrebbe iniziare questa particolare “rivoluzione”: si stima che indicativamente entro il 2019 la fruizione di questi servizi a bordo potrà diventare un qualcosa di molto consueto.