La Commercial Aircraft Corporation of China testa velivoli per il 2021

Non si afferma nulla di nuovo sottolineando che la Cina sia un nazione estremamente attiva in ambito industriale, e questo Paese orientale sta puntando con determinazione anche all’industria aeronautica.

La COMAC sta testando nuovi velivoli per l’aviazione civile

La Commercial Aircraft Corporation of China (COMAC) effettuerà infatti dei test relativi ad alcuni prototipi bimotore grazie a cui tali nuovi velivoli dovrebbero ottenere la certificazione di volo da parte delle autorità dell’aviazione civile nel 2021.

Boeing e Airbus e la concorrenza cinese

C’è chi non esita nel definire i nuovi aerei cinesi dei veri e propri “assassini” dei velivoli Boeing e Airbus, di conseguenza l’industria di questa nazione orientale vuol puntare senza remore a far concorrenza ai colossi del settore.

L’interesse delle compagnie aeree

Secondo indiscrezioni, d’altronde, pare che già tantissime compagnie aeree si siano interessate a questi nuovi velivoli e siano così pronte a richiederne centinaia; sarebbe soprattutto Ryanair, la nota low cost irlandese, a volersi dotare di questi nuovi aerei.

I numeri dei nuovi aerei dalla Cina

A partire dal 2021, ovvero quando le produzioni dovrebbero essere avviate, l’azienda cinese che ha scelto di cogliere quest’ambiziosissima sfida dovrebbe essere in grado di realizzare 2.000 aerei nell’arco di un ventennio.

Le caratteristiche tecniche

Quanto alle caratteristiche tecniche di questi nuovi aerei cinesi, si sa che essi saranno in grado di volare per circa un trentennio, dunque sapranno garantire una grande longevità, avranno una fusoliera piuttosto stretta e saranno in grado di trasportare dai 158 ai 174 passeggeri; quanto alla velocità massima, essa toccherà quota 920 Km/h.