Tra gli aeroporti più pericolosi al mondo, non ci sono dubbi, rientra a pieno titolo l’Aeroporto Internazionale Principessa Giuliana di St Marteen, nell’isola di Saint-Martin, nei Caraibi.

Sebbene si tratti, come detto, di uno scalo internazionale, da cui cui transitano ogni mese migliaia e migliaia di viaggiatori, soprattutto turisti, questo Aeroporto è davvero unico nella sua struttura, e gli atterraggi si caratterizzano per un livello di difficoltà davvero altissimo.

La peculiarità principale dell’aeroporto di St Marteen è nel fatto che la pista ha inizio immediatamente a ridosso della spiaggia, dunque a brevissima distanza dal mare.

E’ un quadretto assai consueto, in questa zona, che i bagnanti vedano passare ad alcune decine di metri dalla propria testa degli aerei di linea di grosse dimensioni; allo stesso modo, gli aerei in partenza comportano un forte getto di vento sulla spiaggia, creando inevitabilmente non poco fastidio alle persone che si trovano al mare.

Il fatto che l’atterraggio debba essere effettuato su una pista così ristretta, ovviamente, rende l’operazione piuttosto rischiosa, e purtroppo presso l’Aeroporto Internazionale Principessa Giuliana di St Marteen non sono mancati gli incidenti, su tutti quello del 1970, in cui l’aereo, non riuscendo ad eseguire l’atterraggio, ha terminato per concludere le riserve di carburante fino a schiantarsi nell’oceano.

Sono davvero tanti, in rete, i video dedicati a questo aeroporto: ecco un filmato in cui è ripreso all’atterraggio di un grosso aereo di linea, mentre la spiaggia situata a ridosso della pista è popolata da bagnanti.