Fiumicino ha ottime performance in termini di qualità dei servizi

L’aeroporto italiano Leonardo da Vinci, meglio noto come aeroporto di Fiumicino, è il più apprezzato dai passeggeri su scala continentale.

È questo il lusinghiero risultato emerso da uno studio condotto da ACI, Airport Council International, associazione internazionale che verifica attraverso una serie di interviste rivolte ai viaggiatori il livello di gradimento relativo ai più importanti scali del mondo.

Nel 2018 l’aeroporto romano ha servito oltre 40 milioni di passeggeri, i quali hanno appunto espresso opinioni assai positive per quel che riguarda i servizi offerti.

Nello specifico l’aeroporto di Fiumicino ha conseguito, nell’anno in questione, un punteggio di 4,40 su un massimo di 5, riuscendo così ad avere la meglio su tutti gli altri scali europei.

Le ottime performance registrate hanno spinto ACI a inserire stabilmente l’aeroporto di Fiumicino nella lista dei migliori aeroporti al mondo, un elenco in cui figurano scali di assoluto prestigio quali quelli di Singapore, Shangai, Pechino, Toronto, Mosca, Mumbai, Indianapolis e Delhi.

Tra gli aspetti più positivi dell’aeroporto di Fiumicino si segnalano la pulizia delle toilette e dell’intero terminal, la presenza dei varchi elettronici dedicati al controllo automatico dei passaporti, la chiarezza delle informazioni rivolte al pubblico, la rapidità dei controlli di sicurezza, la cortesia del personale, l’accessibilità.

È interessante sottolineare, peraltro, che l’aeroporto di Fiumicino ha fatto registrare performance ottime anche per quel che riguarda la puntualità dei voli, come confermato da uno studio condotto dalla società FlightStats, la quale ha peraltro messo in evidenza il fatto che la compagnia di bandiera italiana, Alitalia, è stata la più puntuale al mondo nel mese di febbraio 2019.

Altri punti di forza del Leonardo da Vinci sono inoltre la brevità delle traiettorie di avvicinamento all’aeroporto e l’esiguità dei bagagli disguidati, i quali sono stati appena 0,56 colli per 1.000 passeggeri in partenza.

L’amministratore delegato di Atlantia, Giovanni Castellucci, ha sottolineato con entusiasmo il risultato conseguito, proprio come Ugo De Carolis, amministratore delegato di Aeroporti di Roma, il quale ha messo in evidenza il fatto che l’aeroporto romano riesce a conseguire questo risultato per il secondo anno consecutivo e che il medesimo è frutto di una strategia di investimenti, infrastrutture e servizi scrupolosamente eseguita ad ampio raggio.