Come funzionano i finestrini delle cabine di pilotaggio degli aerei? I più curiosi probabilmente si saranno posto questa domanda mentre sono in aeroporto, magari paragonando questi finestrini a quelli di una vettura, ed effettivamente anche tali finestrini possono essere aperti all’occorrenza.

Ovviamente, il loro funzionamento è ben diverso dai finestrini di una vettura, per ragioni di sicurezza: questi finestrini infatti scorrono in modo laterale, piuttosto che verticale, e sono quindi privi di sistemi a scomparsa.

La chiusura è provvista inoltre di un apposito sistema di bloccaggio, indispensabile affinché durante il volo si scongiurino in modo assoluto eventuali aperture accidentali, allo stesso tempo questi finestrini possono essere utilizzati anche come via d’uscita in casi di estrema emergenza, dunque ad esempio qualora l’aereo sia atterrato in condizioni critiche tali da richiedere l’abbandono immediato del velivolo.

A tal riguardo, è interessante sottolineare che nella cabina di pilotaggio è presente, in un apposito scomparto, anche una fune, tramite la quale i piloti possono calarsi fuori dall’aeroplano utilizzandola come sostegno.

Una pratica di questo tipo, ovviamente, ha comunque dei rischi, di conseguenza può essere effettuata solo ed esclusivamente in casi di emergenza.