British Airways dismette i Boeing 747

British Airways manda in pensione i Boeing 747

British Airways ha annunciato ufficialmente che è giunto il momento di dire addio ai suoi Boeing 747, dei velivoli assolutamente iconici che hanno sempre ricoperto un ruolo da protagonisti indiscussi nella flotta della compagnia.

La flotta dei Boeing 747 di British Airways è stata informalmente definita “The Queen of the Skies”, ovvero “la regina dei cieli”, e ciò è emblematico della sua importanza.

I Boeing 747 erano attivi nella flotta di British Airways da quasi cinquant’anni, ed è pressoché impossibile fare un conteggio dei voli che hanno compiuto.

Il rinnovamento della flotta e la pandemia

British Airways ha recentemente effettuato dei processi di rinnovamento della propria flotta, con degli investimenti cospicui che hanno portato l’introduzione di velivoli più moderni e performanti, di conseguenza l’idea della compagnia era quella di abbandonare i suoi Boeing 747, ma in maniera graduale.

L’aspetto che ha portato la società a compiere una scelta più drastica, eliminando in modo netto tutti questi modelli dalla propria flotta, è stata tuttavia la crisi dovuta all’emergenza Covid-19: tutto il settore ha fortemente risentito della pandemia e anche British Airways, per l’appunto, ha dovuto ridimensionare il proprio business.

Alex Cruz, CEO e presidente di British Airways, ha confermato che questa politica aziendale è stata dovuta alla pandemia e che la compagnia non intendeva affatto abbandonare i suoi Boeing 747 in un modo così netto.

L’icona Boeing 747

La scelta in questione, tuttavia, è stata reputata la più ragionevole, ma sono state comunque rivolte tantissime lodi a questi aerei che hanno davvero fatto la storia di British Airways e a cui tutti i lavoratori del settore sono assai legati da tantissimi ricordi.

L’importanza di questo velivolo è stata, e continua ad essere, notevole anche per altre compagnie aeree, ma l’abbandono di questi modelli da parte di British Airways fa molta notizia perché questa compagnia era la prima al mondo per numero di Boeing 747 presenti nella propria flotta.