Airbus presenta fello’fly per ridurre l'inquinamento aereo

Il noto produttore di aerei Airbus ha presentato fello’fly, un innovativo progetto che ha come obiettivo primario quello di migliorare le performance ambientali degli aerei commerciali.

Il progetto fello’fly di Airbus per ridurre l’inquinamento aereo

L’inquinamento prodotto dagli aerei è piuttosto cospicuo, questo è noto, di conseguenza una delle più importanti sfide che verranno a presentarsi negli anni a venire è proprio quella di rendere più “eco friendly” i sempre più numerosi voli che viaggiano nei cieli internazionali.

In cosa consiste l’idea Airbus

Il progetto fello’fly ha un obiettivo ambizioso, ovvero quello di dimostrare la fattibilità di far viaggiare assieme due voli, l’uno dietro l’altro.

Questa soluzione sarebbe in grado di assicurare dei vantaggi non da poco: l’aereo “follower”, infatti, sarebbe in grado di recuperare l’energia perduta dall’aereo seguito, quello che si può definire aereo “leader”.

Ciò sarebbe possibile grazie ad un vero e proprio effetto sollevamento che verrebbe creato a favore dell’aereo leader, il quale potrebbe così ridurre la potenza dei propri motori a vantaggio sia dell’ambiente che dei consumi di carburante.

La sfida di fello’fly e i test

Airbus sta lavorando al progetto prestando ovviamente la massima attenzione al fatto che i due velivoli mantengano sempre la giusta distanza di sicurezza ad un’altitudine costante.

Nel corso del 2020 Airbus dovrebbe iniziare i voli test utilizzando due aeromobili A350, e l’auspicio non può che essere che questo colosso dell’industria aeronautica riesca ad ottenere dei risultati importanti per ridurre in modo consistente le emissioni inquinanti prodotte dagli aerei in volo.