L'obiettivo di Airbus è uan guida autonoma più affidabile

Il colosso Airbus sta lavorando, assieme all’azienda specializzata in sistemi per la mobilità ZF Friedrichshen AG, ad un’integrazione dello ZF on-board system al fine di perfezionare la guida autonoma, una funzione di indiscusso interesse.

Airbus per una guida autonoma affidabile

L’obiettivo è quello di rendere la guida autonoma ancor più affidabile grazie all’elaborazione di informazioni derivate dai satelliti Airbus, e in tale ottica è utile sottolineare che il produttore aeronautico sta cercando di valorizzare al massimo le mappe ad alta definizione per integrare le tradizionali mappe semantiche e rendere così la guida autonoma ancor più precisa.

Queste mappe, denominate mappe HD, contengono delle informazioni molto dettagliate riguardanti anche cartelli stradali, larghezza delle corsie, edifici, ponti e quant’altro, di conseguenza rappresentano una forte miglioria in termini di precisione e di numerosità di dettagli.

Ci sono tutte le premesse, dunque, affinché Airbus riesca a centrare appieno questo suo obiettivo di rendere la guida autonoma quanto più affidabile possibile.