L'impegno di Air France per l'impatto ambientale

L’impegno green di Air France

La compagnia aerea Air France si è posta l’ambizioso obiettivo di dimezzare le emissioni di CO/2 per passeggero/km entro l’anno 2030, e in tale ottica sta compiendo diversi investimenti.

L’utilizzo di equipaggiamenti elettrici

Bisogna anzitutto sottolineare che, per lunghi anni, Air France ha utilizzato electric ramp equipment, e lo scorso 3 settembre ha testato il ramp handling facendo ricorso ai motori elettrici prodotti dalla start up francese Carwatt e TLD in occasione di un volo Parigi-Delhi.

Air France è partner di Solar Impulse Foundation e molti degli equipaggiamenti dei suoi velivoli sono certificati da tale organizzazione, come ad esempio quelli che provvedono al trasferimento dei bagagli dal terminal dell’aereo, quelli che consentono di effettuare il push back, quelli relativi all’aria condizionata e via discorrendo.

La partnership con la start up Carwatt e TLD è stata invece avviata nel 2017 e ha come obiettivi principali l’elettrificazione e l’economia circolare.

Gli obiettivi ambientali di Air France

Il 60% della flotta di ramp equipment della compagnia sarà, entro la fine del 2020, di tipo elettrico, percentuale che toccherà quota 90% nel 2025 consentendo di risparmiare ogni anno l’emissione di ben 10.000 tonnellate di CO2.

L’impegno attivo di Air France per quel che riguarda l’innovazione mirata all’ecosostenibilità e all’efficienza abbraccia anche altri ambiti, come ad esempio il riciclaggio, l’utilizzo di carburanti sostenibili, la compensazione delle emissioni di CO2 ed altro ancora.

Non c’è che dire, dunque, Air France si conferma una compagnia molto attenta al rispetto dell’ambiente, d’altronde lo scorso anno ha conquistato il primo posto nel Dow Jones Sustainability Index (DJSI).